Cosa sono e come funzionano i biodistretti e quali opportunità di sinergie offrono per lo sviluppo dell’intera filiera bio food e non food, dalla produzione primaria alla commercializzazione, in un’ottica di sostenibilità ambientale, biologico 3.0 e marketing territoriale.

Se ne parlerà sabato 9 settembre a SANA 2017, il Salone internazionale del biologico, dalle ore 10 alle 13, presso la Sala Allegretto, al Centro Servizi di BolognaFiere, nel corso del seminario

I bio-distretti per lo sviluppo e l’attuazione di strategie collaborative di sostenibilità ambientale
organizzato da Enfap Emilia-Romagna nell’ambito di un programma formativo gratuito rivolto alla manifattura bio food e non food dell’Emilia-Romagnache ho contribuito a sviluppare.

Interventi:

  • Cesare Zanasi (DISTAL – Università di Bologna) – Esperienze di biodistretti avviate in Italia: opportunità, risultati e prospettive. Strategie di costruzione dei biodistretti in Emilia-Romagna
  • Duccio Caccioni (C.A.A.B.) – I biodistretti come chiave del marketing territoriale
  • Antonio Compagnoni (Segretariato Ifoam AgriBiomediterraneo, Aiab ER) – I biodistretti come esempi concreti dell’applicazione dei principi del biologico 3.0
  • FederBioLe associazioni di categoria per l’avvio e la stabilizzazione dei biodistretti in Emilia-Romagna

I lavori saranno da me coordinati.

Per saperne di più http://www.sana.it/extra_media/sana/2014_convegni/Locandina%20Seminario%20Sostenibile%202.2_09_09_2017%20interventi.pdf

Invito_Sana2017_9settembre_biodistretti.pdf

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.