In oltre 1300 comuni italiani sono di nuovo in funzione le mense che nelle scuole forniscono, in percentuali variabili sul totale degli alimenti serviti, pasti biologici.

Nel mio articolo uscito sul  numero di settembre 2018 del mensile La nuova ecologia (ripreso nella versione online), Daniele Ara, agronomo, responsabile mense bio di FederBio, fa il punto sulle difficoltà che ne impediscono l’ulteriore diffusione, passato dagli incrementi a doppia cifra (+28% tra il 2010 e il 2011 e +16% tra il 2007 e il 2008), al più  modesto + 1,7%  nel 2017, come rilevato dal FOCUS BIO BANK  – Mense scolastiche 2018, pubblicato a giugno.

L’articolo riporta le riflessioni del dottor Maurizio Iaia, pediatra referente per la dietetica di comunità a Cesena, il comune che, su sua proposta, 32 anni fa ha introdotto le prime (in Italia e nel mondo) mense  scolastiche biologiche. In particolare, Iaia illustra i benefici della Dieta Mediterranea bio e suggerisce ai genitori soluzioni dietetiche complementari da adottare a casa.

Leggi tutto:

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.