In occasione dell’ottava edizione di “M’illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico promossa dalla trasmissione Radio Caterpillar, il 17 febbraio alle ore 17.30, parteciperò a all’iniziativa copromossa da Legambiente e CARISBO-Gruppo Intesa San Paolo presso la sede della banca di Piazza Ravegnana, a Bologna.

Con il direttore di Unioncamere, Ugo Girardi, parleremo di opportunità occupazionali offerte dalla green economy alla luce dei dati contenuti nel Rapporto Green Italy 2011 pubblicato da Fondazione Symbola e Unioncamere.

Poi a partire dalle 18 le luci si abbasseranno gradualmente…

Altre informazioni nel comunicato diffuso da Carisbo che parzialmente riporto di seguito.

COMUNICATO STAMPA

Il 17 febbraio, per l’ottava edizione di “M’illumino di meno”

CARISBO PROMUOVE RISPARMIO ENERGETICO E PROFESSIONI VERDI NEL SUPERFLASH STORE DI BOLOGNA

Bologna, 16 febbraio 2012. Luci abbassate venerdì 17 febbraio nel Superflash Store di Carisbo a Bologna: la banca aderisce a “M’illumino di meno”, giornata nazionale del risparmio energetico promossa da Radio Caterpillar.

Dalle 17.30 lo store in piazza di Porta Ravegnana 2/b, disegnato per accorciare le distanze tra banca e mondo dei giovani, diventerà il punto più green della città per un incontro aperto a tutti.

Tema forte della serata, in collaborazione con Legambiente, saranno le occupazioni “verdi”. Ugo Girardi, direttore di Unioncamere, presenterà i risultati della ricerca sul Green Jobs promossa da Unioncamere e Fondazione Symbola. Modererà l’incontro Silvia Zamboni per Legambiente Bologna. Tutela ambientale, utilizzo delle fonti di energia rinnovabili e attenzione ai consumi, oltre ad essere una buona pratica, possono infatti creare opportunità di lavoro. Alla fine della serata le luci si abbasseranno per un aperitivo simbolicamente al buio.

La green economy ha fatto emergere nuove professioni sul mercato del lavoro. Lo documenta una ricerca di Unioncamere: “L’economia verde sfida la crisi. Rapporto 2011”. Alcune sono figure che fino a poco tempo fa non esistevano, come l’auditor in emissioni di gas serra, altre sono specializzazioni nate per rispondere a nuovi bisogni, come il giurista ambientale o l’esperto del ciclo di vita dei prodotti industriali. Con il diffondersi di una maggiore sensibilità ambientale aumenta anche la richiesta di prodotti eco-compatibili, che apre la strada all’industria del riciclo, delle produzioni biologiche, della bioedilizia. Le imprese richiedono professionisti capaci di analizzare i dati ambientali e di risk manager in grado di misurarne l’impatto.

Sono molti i gesti e le scelte nella vita quotidiana che consentono di ridurre gli sprechi e razionalizzare i consumi, cominciando con lo spegnere le luci quando non sono necessarie. “M’illumino di meno” invita a sperimentare in prima persona soluzioni di mobilità sostenibile, (bike e car sharing, uso dei mezzi pubblici, spostamenti a piedi), riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo) e produzione di energia pulita.

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.