Intervista a Michael Braungart, co-ideatore del modello di economia circolare Cradle-to-Cradle (Dalla culla alla culla)

Case come alberi, città come foreste. Per vivere meglio dobbiamo imparare dalla natura, sostiene Michael Braungart, che con William McDonough ha sviluppato il modello di economia circolare Cradle-to-Cradle, Dalla culla alla culla.

“Le religioni, compreso l’Islam, vedono nell’uomo il male che solo Dio può redimere. Di conseguenza, il massimo a cui potremmo aspirare è fare le cose un po’ meno male. Ma siamo troppi sulla Terra perché possa bastare ridurre i danni. Perché, invece, non costruiamo edifici che, al contrario, sostengono la nostra esistenza? Edifici con le caratteristiche positive degli alberi, ovvero in grado di pulire l’aria rimuovendo le polveri sottili e gli altri inquinanti, di filtrare l’acqua e di essere vantaggiosi anche per le altre specie viventi”.

Di questo e di molto altro mi ha parlato Braungart nel corso dell’intervista pubblicata sulla rivista Materia Rinnovabile/Renewable Matter, che potete leggere a questo link

http://www.renewablematter.eu/it/art/356/Case_come_alberi_citta_come_foreste

Read in English:

http://www.renewablematter.eu/en/art/737/Houses_like_Trees_Cities_like_Forests

 

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.