GIORNATA MONDIALE DELLA BICICLETTA: PIÙ PISTE CICLABILI E SICUREZZA PER I CICLISTI
Sono ancora pochi gli italiani che scelgono la bici nel percorso casa-lavoro (10%), soprattutto perché pensano che andare in bici nella propria zona sia troppo pericoloso (62%). E non possiamo dargli torto, visti gli incidenti, le vittime e le tante campagne per la sicurezza degli utenti deboli della strada che noi #Verdi facciamo da decenni.
Oggi è la Giornata Mondiale della Bici, voluta dall’Onu, e lo sconforto di questi dati deve lasciare il passo all’impegno per fare meglio, per avere più persone in bicicletta e percorsi protetti. Ne abbiamo tutti da guadagnare: meno emissioni nocive, meno traffico, più attività fisica.
I dati sono di un nuovo sondaggio Ipsos -condotto in 28 Paesi, tra cui l’Italia- che ha indagato le principali opinioni dei cittadini in merito all’utilizzo della bicicletta. L’indagine rileva un consenso internazionale sul ruolo chiave che le bici svolgono per ridurre le emissioni di carbonio e, più in generale, il traffico. In tutti i paesi esaminati, la bicicletta riscuote consensi da parte della cittadinanza e si registra anche un ampio sostegno per dare loro la priorità nei nuovi progetti infrastrutturali. In Italia, il 57% degli intervistati afferma di saper andare in bicicletta e il 49% di possederne una da poter utilizzare personalmente per i propri spostamenti. Il 26% afferma di utilizzare la bicicletta per fare attività fisica e soltanto il 10% per raggiungere il proprio posto di lavoro o studio.
La maggioranza degli italiani (88%) ritiene che l’uso della bicicletta svolga un ruolo importante nella riduzione de del traffico (85%). Tuttavia, oltre la metà (62%) ritiene che andare in bicicletta nella propria zona sia troppo pericoloso.
Abbiamo ancora tanto da fare, sia in termini di infrastrutture da dedicare alla mobilità ciclabile sia in termini di cultura dei pedali e considerazione degli utenti deboli. Va in questa direzione la risoluzione di Europa Verde, approvata dall’Assemblea Legislativa Emilia-Romagna lo scorso 15 maggio, nella quale chiedevo il potenziamento delle attività di promozione e incentivazione della mobilità ciclistica e il monitoraggio degli investimenti per la realizzazione di percorsi ciclabili.
Il testo della risoluzione: https://bit.ly/3tdgxVP

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.