COMMERCIO EQUO E SOLIDALE: PIU’ FONDI E BANDI BIENNALI
Si sa che il #commercio #equo e #solidale è da sempre nelle corde dei Verdi – Europa Verde Emilia-Romagna
perché unisce obiettivi sociali a obiettivi ambientali. Per questo, intervenendo in commissione Politiche economiche dell’Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna, ho chiesto di aumentare i fondi per il cofinanziamento degli investimenti previsti dalla legge regionale che disciplina gli interventi per lo sviluppo del commercio equo e solidale, e di passare a bandi biennali superando quelli annuali vigenti.
Oggi il cofinanziamento degli investimenti è limitato al 40%. Innalzare questa percentuale potrebbe supportare più efficacemente le piccole realtà e le start-up di giovani che investono nel commercio equo solidale, un genere di attività che contribuisce a tutelare l’ambiente e quindi a proteggere il loro futuro.
Quanto alla durata dei bandi, l’arco di tempo di due anni consentirebbe di elaborare progetti di maggior respiro rispetto a quelli tarati su appena dodici mesi. La progettualità e l’organizzazione dell’attività imprenditoriale in questo settore richiedono un tempo più lungo e hanno caratteristiche più complesse rispetto ai criteri fissati dai bandi annuali regionali.
Come Verdi ci auguriamo quindi che questo settore sia maggiormente supportato dalla Regione Emilia-Romagna
anche al fine di sostenere l’ingresso delle giovani generazioni in attività economiche più sostenibili e solidali.

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.