STUDIO DELLA RIVISTA NATURE: LOCKDOWN ININFLUENTE SUL CLIMA

SOLO PIANI RIPARTENZA DECISIVI
CONTRO EMERGENZA CLIMATICA

I mesi del lockdown, in cui quasi l’intero pianeta si è fermato per la crisi pandemica, hanno inciso in maniera trascurabile sul contenimento del riscaldamento globale. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Nature dal titolo “Current and future global climate impacts resulting from Covid-19”.

Lo studio prende in esame 123 paesi che sono responsabili del 99% delle emissioni di CO2 da combustibili fossili.

I ricercatori hanno evidenziato che la riduzione delle emissioni di gas serra e il crollo degli inquinanti atmosferici durante il blocco hanno avuto un impatto irrilevante sulla temperatura globale: anche con alcune misure che rimarranno in vigore fino alla fine del 2021, le temperature saranno solo circa 0,01°C inferiori a quanto si prevede entro il 2030.

Dobbiamo quindi rassegnarci a un decorso irreversibile dell’emergenza climatica? No, una via d’uscita c’è, e dipenderà dalle scelte politiche che si prenderanno nella fase di “ricostruzione” post Covid.

Il blocco dei trasporti e il crollo delle relative emissioni registrato nella fase di lockdown dimostrano che la svolta ecologica è possibile: se i governi sceglieranno una ripartenza che punti su politiche verdi, investendo su tecnologie a basse emissioni di carbonio, potremo rispettare l’obiettivo di un aumento medio della temperatura globale non superiore a 1,5°C al 2050, come indicato negli accordi sul clima di Parigi del 2015.

Anche a livello locale si può e si deve agire in coerenza con questo obiettivo. In Emilia-Romagna con il Patto per il Clima e il Lavoro, la programmazione dei Fondi europei, il rinnovo dei vari piani ambientali (rifiuti, energia, trasporti), abbiamo un’occasione imperdibile per mettere in campo azioni efficaci per attuare la transizione ecologica ed energetica. Anche per perdere finalmente il triste primato di regione tra le più inquinate d’Europa a causa degli alti livelli di inquinamento atmosferico della Val Padana.

A questo link potete leggere la versione integrale dello studio pubblicato su Nature:
https://www.silviazamboni.it/wp-content/uploads/2020/08/studio-Nature.pdf

A quest’altro link un articolo uscito su Repubblica che riassume i contenuti dello studio:
https://www.repubblica.it/ambiente/2020/08/08/news/i_climatologi_dal_lockdown_un_impatto_trascurabile_sul_clima-264090424/

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.