EMILIA-ROMAGNA TRA LE REGIONI PIÙ IN PERICOLO PER INNALZAMENTO DEL MARE
🆘 L’Emilia-Romagna, insieme al Veneto, è la regione più a rischio per l’innalzamento del livello del #mare. Secondo uno studio recente sull’impatto economico dell’innalzamento del livello delle acque a causa dei cambiamenti climatici, pubblicato su Scientific Report, l’Emilia-Romagna rischia di perdere il 10,16 del proprio #PIL, con danni patrimoniali accumulati nel tempo e una prospettiva di forte rallentamento dell’economia. Per il Veneto si prevede una situazione addirittura peggiore. Gli altri paesi maggiormente interessati da questo scenario sono Francia e Grecia.
👉🏼 La ricerca, realizzata da un team internazionale di ricercatori, prende in considerazioni diverse variabili e serie storiche sul #clima ed evidenzia che, a fine secolo, l’innalzamento del livello del mare provocherà danni per 872 miliardi. Lo scenario considerato prevede l’aumento della temperatura media globale di 4 gradi centigradi e un innalzamento medio del mare di 75 centimetri.
L’analisi non considera eventuali politiche di #mitigazione ma le condizioni climatica e del mare è in continuo peggioramento: secondo uno studio realizzato da INGV insieme ad una università olandese, in alcune zone del #Mediterraneo il livello del mare sta salendo a velocità tripla rispetto alle stime fatte finora. Circa 40 mila chilometri di coste sono a rischio.
👉🏼 Questi studi sono l’ennesima dimostrazione di una situazione ben nota, che ci porterà al baratro se non ci sarà una netta inversione di tendenza e una spinta radicale sulla #transizione ecologica ed energetica, altro che nuove autostrade o trivelle davanti ad aree della costa romagnola ad alto rischio di #subsidenza.
In Assemblea legislativa Emilia-Romagna, ma anche come #Verdi in Parlamento, da anni chiediamo l’attuazione di un piano di adattamento ai #cambiamenticlimatici e allo stesso tempo una strategia di contrasto con misure di riduzione delle emissioni climalteranti per invertire la rotta. Sono due azioni necessarie, non più rinviabili. Agire in emergenza, a seguito di disastri e drammi per intere comunità, ormai è accertato, costa di più. Non è molto intelligente chiudere la stalla quando i buoi sono scappati…
Su questo tema mercoledì presenterò un’interrogazione urgente alla giunta nell’ambito del question time in Aula dell’Assemblea legislativa.
L’immagine è tratta da questo studio: https://www.nature.com/articles/s41598-023-48136-y

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.