Si chiama crowdfunding il sistema digitale di raccolta di fondi che nel 2015, attraverso varie piattaforme online, ha permesso di raccogliere oltre  34 miliardi di dollari, dei quali 6,4 in Europa. Fondi che hanno finanziato le idee di ricercatori, start-upper, musicisti e scrittori interventi di riqualificazione urbana e progetti di solidarietà.

Anche l’Italia si sta muovendo: 69 le piattaforme di crowdfunding già attive e 13 quelle in fase di lancio.

Ne ho scritto nell’articolo “Se la colletta si fa online”, uscito sul numero 12 settembre/ottobre 2016 della rivista Materia Rinnovabile/Renewable Matter pubblicata da Edizioni Ambiente.

Leggi l’articolo:

http://www.renewablematter.eu/it/art/256/Se_la_colletta_si_fa_online

Silvia Zamboni

Giornalista – Ambiente e Sostenibilità, Energia e Cambiamenti Climatici, Economia Circolare, Green Economy, Sharing e Digital Economy, Mobilità Sostenibile, Turismo Sostenibile, Agricoltura e Manifattura Biologica, Politiche Ambientali Europee.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.